Rientrare a casa con l’albero di Natale sotto braccio

Rientrare a casa con l’albero di Natale sotto braccio

Rientrare a casa con l’albero di Natale sotto braccio
L’aria di festa, l’attesa é nell’aria, con i suoi canti di Natate portati dalle folate di vento, dalle calde luminarie appese tra i fili delle strade e negli incroci. Pure il semaforo é addobbato per l’occasione.
Da qualche giorno vedo le famigliole rientrare a casa con l’albero di Natale infagottato nella sua retina verde pronto a sprigionare i suoi rami nel salotto di casa e farsi vestire per l’occasione. Le guardo queste mini famiglie con o senza bambini al seguito e penso che non ci ho ancora pensato. Mi siedo sulla panchina a chiedermi cosa stiamo aspettando nel condominio a preparare il Nostro albero di Natale. Siamo tutte impegnate in diverse attivitá, che il tempo é arrivato e ci ha colto di sorpresa. Eppure la pubblicitá di panettoni, regali possibili e pianificazione delle ferie e in corso gia da due mesi. Eppure l’8 dicembre é arrivato alle mie spalle dicendomi – scusa devo passare, cosa fai vieni con me? – Resto sorpresa non rispondo e lui continua a camminare e sono le 8 del mattino. Penso che manderó un messaggio a tutte le altre chiedendo che intenzione hanno. Potremmo addobbare anche noi il nosto piccolo alberello e festeggiare questo giornata. Sono le 10.00 ho Mandato il messaggio due 2 ore fa, ma nessuna mi ha risposto. Penso che non rientrero presto a casa perché devo lavorare sino a tardi e non avró il tempo di comprare nuovi addobbi. La ridotta pausa pranzo ha il tempo di riportare alla mente che oggi e l’8 dicembre ma nessuna risponde. Un minimo di organizzazione dico io. Lo vedono il messaggio l’ho invato a chiare lettere ma iente … nessuna risponde! Potrei andare via visto che sono le 5 passate ma non ricordando che oggi era il giorno dell’albero di Natale ho gia confermato la presenza a lavoro per fare straordinario. Si sa non é per il lavoro ma sempre per il potersi mantenere da soli. Vorrei sapere proprio cosa stanno facendo tutte le altre: proprio nessun segno di vita. Almeno Poetessa potrebbe rispondere, ma gia lei e proprio su un altro pianeta. Si, sono le 20 adesso tutti i negozi saranno chiusi tra rientrare a casa si fara ancora piu tardi, molto tardi Sarebbe bello poterlo fare tutte insieme ma l’organizzazione del weekend ci porta ad essere tteut fuori di casa. Mi fermo al temporaneo negozio d alberi di Natale in mezzo alla piazza della chiesa e odoro la resina che gli abeti spigionano. Un bambino tira per la manica il papa chiedendo di prenderne uno bellissimo che vede dal di fuori, la casetta di legno mette in bella mostra ghirlande di luci e palle di vetro colorate, ma e gia tutto chiuso. Non sono la sola in ritardo, ma si, mi manca fare l’albero di Natale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *