Sono ritornati gli anni del proibizionismo

Sono ritornati gli anni del proibizionismo.
Ho finito tre pacchetti di fazzolettini di carta e ho aperto il quarto. Non riesco a smettere di piangere dalla rabbia e dalla frustrazione, dall’impotenza. Le mie amiche mi dicono di smettere, che piangere non serve a niente, ma non ci riesco. Sono distrutta, e saltato tutto per aria, non posso credere che la CapoCondomina non mi permetta di andare agli appuntamenti che ho preso. È inaudito sta negando la mia libertà, la mia vita. Non so cosa fare a parte piangere. Mi sento legata mani e piedi, in una condizione che non voglio ma che non so cambiare! Io voglio incontrare queste persone, che ho scelto, che mi interessano. Se per lei la vita è solo lavoro e i suoi interessi vaghi che non portano a niente, io la penso diversamente, io ho uno scopo nella vita: voglio trovare l’uomo della mia vita. Le mie amiche continuano a ripetermi che devo traslocare, lasciare il condominio e andarmene da tuto questo, che è molto peggio di una prigione. Ma io non so dove andare. Voglio che lei lo capisca, io ho il diritto dei miei tempi dei miei spazi così come lei ha i suoi appuntamenti di lavoro. Il fatto che lei paghi l’affitto non la autorizza a tiranneggiarci in questo modo e caricarci di doveri che sono suoi non nostri.
Come farò a trovare l’uomo della mia vita se non ho la possibilità di incontrare nessuno? Lei vuole stare da sola? Bene, che ci stia sola.
Continuo a piangere senza trovare un solo motivo valido a questo totale chiusura nei miei confronti, infine andavamo quasi d’accordo. Le ho raccontato di come é andata la serata con il tipo alla fine aveva abbozzato un mezzo sorriso, credo. Non capisco perché questo accanimento ora, perchéééé?. Tuttto questo e un incubo, non voglio credere che stia accadendo, tutti i miei sogni stanno svanendo sotto la sua scure proibizionista. Le mie amiche sembrano un disco rotto, mi passano i fazzoletti, mi ripetono che devo andare via o….
O, cosa? Chiedo io speranzosa?
Chi dice che devi ubbidire a quello che dice la tua CapoCondomina?
Mi si squarcia il cielo. Sei obbligata a fare quello che lei dice?
Non so rispondere chiaramente è in questo dubbio inespresso, sfondando una porta aperta loro dicono> fallo di nascosto o fallo e basta, chi te lo impedisce, e alla fine, cosa mai potrebbe succedere? Perso per perso almeno passerai una bella serata.
Woooowwww … le mie amiche ne sanno troppo!!!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *