TU AL PRIMO POSTO

Tu al primo posto

Ecco lo sapevo! Ora che l’estate si stava sviluppando al meglio, ora che stavo fissando alcuni appuntamenti arriva l’email della CapoCondomina  a scombinare la mia vita!!!

Mi sembrava strano che si fosse ravveduta e avesse trovato il buonsenso. Le mie amiche mi hanno detto che lo fa perché io gli lascio gioco facile e che se mettessi meglio i PALETTI non avrei nessuna difficoltà ad incontrare le persone che voglio.

Lei non puó spadroneggiare come meglio crede!

Ma la problematica più importante é capire meglio Chi è l’uomo del mio primo appuntamento?

Dopo una serie di messaggi chiari da parte sua del tipo “ mi piacerebbe prendere un drink con te” le mie amiche hanno confermato che mostra

  • decisione – ahh, mi piacciono gli uomini decisi
  • intraprendenza / l’iniziativa – bene mostra doti organizzative e creativitá
  • interesse – gli paccio, si gli piaccio
  • anche delicatezza – violenti e narcisisti sono banditi
  • e il condizionale lascia spazio alla mia scelta – fantasticooooo

Io ero già al settimo cielo: carino, intelligente, il locale che ha scelto é di buon gusto, vagavo  già tra le nuvole quando mi hanno detto “peróóóóóóó ….” e quando dicono peró vuol dire che qualcosa non va!

Quindi – mentre osservavo la nuvoletta che mostrava la scure pronta ad abbattersi sui miei castelli – loro hano detto: “  sarebbe stato molto meglio da parte sua usare – ti piacerebbe prendere un drink con me – anziché mi piacerebbe prendere un drink con te – Il “ti piacerebbe” dimostra piena sensibilitá, maggiore attenzione e considerazione di quello che tu desideri e che a te piace e non lo dà per scontato!”

E io – mentre la scure si é abbattuta sui miei castelli –  penso, ma davvero possiamo fare l’analisi logica e grammaticale nonché del periodo e ricordarci esattamente l’etimoglogia dei termini quando uno ci parla e parla ai nostri desideri, impulsi, sensazioni?

E a dirla tutta ho risposto: si può andare così di fino e permettersi di essere cosi precise in tempi di Magra? Loro hanno alzato gli occhi al cielo e scuotendo la testa, come fanno sempre hanno detto: “Quando imparerai che tu vieni al primo posto?”

Mumble, mumble…..

Questo articolo è disponibile anche in: en

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *