Un irrefrenabile bisogno di solitudine

Un irrefrenabile bisogno di solitudine
Non è più possibile vivere in questo Condominio, desidero ritornare in cantina.
Però da sola, non con tutte le altre. Si, le altre sono carine, simpatiche, ci vado d’accordo ma sono troppo chiassose per i miei gusti. Ció che desidero é stare in esclusiva solitudine. Per poter pormi domande e aspettare che le risposte sorgano, naturali, fecondino e sboccino come germogli di salvezza. La Cantina, buia e fredda con i muri grigi, non é la soluzione migliore, ma al momento non ho nessun luogo dove andare e allora, meglio la cantina al Condominio.
Penso che parlerò con la CapoCondomina e le dirò che voglio ritornare giù.
So che sarà contraria perché le servo qui a sfaccendare, ma io ne ho un bisogno fisico, sento la pressante esigenza di allontanarmi, di avere spazi vitali di silenzio. Non scrivo quasi più e questo è un grave sintomo di estraniamento da me stessa. Eppure la poesia che mi bussa ogni giorno vuole che l’ascolti, ma come posso fare se sono a stretto contatto con questo chiacchiericcio petulante, spesso accusatorio è irrispettoso in particolare da parte della CapoCondomina. Sì devo dare ascolto a questo bisogno, voglio assecondarlo.
Presto andró a parlare con la CapoCondomina, sono consapevole che lei non mi lascerebbe mai il tempo da dedicare alla mia scrittura. Per lei le mie poesie sono fantasie, sciocchezze senza importanza. Mentre sono prioritarie tutto quello che interessa a lei e fa lei e dice lei. Quando mi vede con la penna in mano, con un pensiero che nascente al quale volgio dedicare il giusto tempo, o una parola promettente che vola per la casa e io lo inseguo, giocandoci, lei si arrabbia, si lamenta della perdita del tempo, in attività per niente redditizie, e mi accusa di avere la testa per aria e mi occupa con altre faccende cosi tutto svanisce e la tristezza mi invade.
Si non é piú possibile stare nel condominio, devo lasciarlo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *